Nuova caledonia

l-ondeggiamento-della-bandiera-della-nuo
Loyalty_Islands_map.jpg

Con le sue seducenti lagune tutelate dall'UNESCO, la Nuova Caledonia offre acque cristalline e spiagge di sabbia bianca.

Luoghi da vedere

La piscine Naturelle. Questa pozza naturale con splendide acque color turchese a Ile de Pins è riparata dal mare da una stretta via d'acqua.

L'estremo Sud è perfetto per gli amanti dell'avventura: qui potrete dormire sospesi dentro accoglienti amache giganti, uscire a fare un giro notturno in kayak tra una foresta sommersa di alberi Kaori millenari nel Parc Provincial de la Riviere Bleue.

Immaginatevi 25 km di spiaggia di sabbia bianca, con sullo sfondo praterie, fiori tropicali selvatici e una fitta foresta, abitata dal parrocchetto di Ouvea, specie autoctona protetta. La laguna di Ouvea è una delle sei aree marine della Nuova Caledonia a essere state scelte come siti Patrimonio dell'Umanità; questa è davvero una zona incredibile.

Il variopinto mercato dalla forma che ricorda vari esagoni affiancati si trova accanto al porticciolo turistico di Port Moselle a Noumèa. Qui ci sono pescatori che vendono il pescato del giorno; i camion che scaricano frutta, verdure e fiori; e pane fresco e dolci, oltre a sfornati e olive.

Questa palude di mangrovie situata a nord di Konè su Grande Terre ha un aspetto peculiare. L'attrattiva principale è la forma di un cuore perfetto, il Coeur de Voh, formato dalla vegetazione che compare sulla copertina di ogni libro di fotografia.

A soli 10 minuti d'auto da Bourail si trovano due famose formazioni rocciose: La Roche Percèè, un arco di roccia con un'apertura sotto cui si può camminare, e Le Bonhomme, una roccia la cui sagoma ricorda quella di un uomo corpulento.

Specialità

Bougna
Bougna

Un misto di patata dolce, taro, altre verdure e carne, pesce o frutti di mare che, coperti di latte di cocco e avvolti in foglie di banano, sono cotti per due ore su pietre arrotondate in un forno di terracotta.

press to zoom
Aragosta.
Aragosta.
press to zoom
Granchi del cocco.
Granchi del cocco.
press to zoom
Dugongo.
Dugongo.
press to zoom

Quando andare

Alta stagione

Media Stagione

Settembre-Marzo

Dicembre-Marzo

Aprile-Agosto

Bassa Stagione

Mezzi di trasporto

volo_iStock-155380716.jpg

Aereo

Un sistema molto efficiente collega Grande Terre, le isole della Lealtà e Ile des Pins.

traghetto-collegamenti.jpg

Traghetto

Il traghetto Betico collega Noumèa, le isole della Lealtà e Ile des Pins.

download (1).jpg

Autobus

Autobus regolari raggiungono Grande Terre e,  in misura minore, le altre isole.

informazioni per il vostro viaggio

Moneta e Lingua

La valuta in vigore è, come nella Polinesia Francese, il franco del Pacifico (CFP). 

La Lingua principale è il Francese.

Sicurezza

Non si segnalano al momento particolari criticità in relazione all’ordine pubblico.  Il tasso di criminalità basso.
Esercitare cautela e di adottare precauzione nei viaggi sull'isola di Belep (nel nord della Nuova Caledonia), sull’Isola di Ouvea e sull’Isola di Maré.

Il terrorismo rappresenta una minaccia globale. Nessun Paese può essere considerato completamente esente dal rischio di episodi ricollegabili a tale fenomeno.

Nel corso della stagione delle piogge (orientativamente, da gennaio a marzo) si  potrebbero verificare situazioni di forti disagi o di emergenza.

Il traffico di droga è severamente punito secondo quanto prevede la legge francese.

Requisiti d'ingresso

Per l’ingresso in Nuova Calendonia è necessario il passaporto!

Dunque, è bene controllare che il proprio passaporto sia a posto: non solo che non sia scaduto ma che abbia anche almeno 6 mesi di validità residua.

E’ inoltre sempre buona norma avere almeno 2 pagine del passaporto completamente vuote.
Se il documento non rispetta questi requisiti, consigliamo sempre di procedere con il rinnovo in modo di averne un altro in tempo utile.

Per quanto attiene al visto turistico, ci sono buone notizie: i cittadini dell’Unione Europea possono evitare di richiederlo, a patto che la loro permanenza in Nuova Calendonia rientri nei 3 mesi di durata.
Per periodi di soggiorno maggiori è invece indispensabile attivarsi per ottenerne uno.

Situazione Sanitaria

Durante il periodo delle piogge si potrebbe verificare il diffondersi della febbre dengue, dovuta alla puntura di zanzara che prolifera in situazioni di caldo ed acque stagnanti.
Sono stati riscontrati nel Paese casi di zika virus, malattia virale trasmessa dalla zanzara, responsabile anche della dengue e della chikunguya.

Si raccomanda di stipulare prima della partenza una polizza assicurativa che preveda la copertura delle spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario (o il trasferimento in altro Paese) del paziente.

La vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatoria per i viaggiatori superiori ad un anno di età, se si proviene da un Paese dove la febbre gialla è a rischio trasmissione.